About Sapori Semplici

About Sapori Semplici

Sapori Semplici è il blog di chi ama la vera cucina tradizionale italiana, basata appunto sulle tecniche culinarie della tradizione, sulla valorizzazione della varietà di ingredienti del territorio, ma anche sulla capacità di sopravvivere ai cambiamenti adattandosi ed importando tecniche ed ingredienti da altri paesi.

 

L’Italia è un caleidoscopio di culture, ognuna delle quali ha contribuito alla ricchezza del patrimonio culinario di questo nostro Paese. Valorizzare questa ricchezza significa attingere a risorse che, purtroppo, complice al globalizzazione e la grande distribuzione, sono destinate a ridursi sempre di più con il passare del tempo.

 

Eppure, questo patrimonio è stato in parte il responsabile della nostra capacità come popolo di sopravvivere nei secoli, pur nella frammentazione e nella mancanza di omogeneità. La diversità (anche nella culinaria) è stata la nostra forza. Conservare memoria di questa diversità significa conservare un patrimonio storico-culturale che testimonia la “resilienza” delle passate generazioni, l’incrollabile spirito di adattamento di fronte a guerre, invasioni, carestie.

 

Ognuno dei piatti presentati in questo blog rappresenta in qualche modo una memoria storica. La conservazione della memoria storica, quindi, non passa solamente dalla conservazione dei monumenti, ma anche dalla conservazione/valorizzazione dei saperi e dei sapori della tradizione culinaria.

 

Un blog sulla cucina tradizionale, quindi? Molto di più. Un blog che attinge alla memoria storica, non quella tramandata nei libri di testo, ma quella assai più vasta che unisce eventi e sentimenti, memorie familiari e fatti storici, di intere generazioni di individui dalle provenienze più diverse che qui hanno costruito una nazione.

 

L’Italia e la sua storia raccontata attraverso la sua tradizione eno-gastronomica, ricca, ricchissima, impareggiabile, con una varietà che non ha fine e che racconta, non fa altri che raccontare, le vicende di milioni di individui, gli italiani appunto.

 

Cucina e memoria? Cos’è una ricetta se non un racconto? Un racconto che parla di un contesto ben preciso, dagli ingredienti che, molto spesso, esistono solo in quel dato territorio, alle lavorazioni, lunghe, lunghissime nei tempi dilatati della cultura contadina, brevi, brevissime in tempo di marce, migrazioni, guerre.